BR24 Logo
BR24 Logo
Deutschland & Welt

Coronavirus in Baviera: Assistenza in italiano | BR24

© BR

Coronavirus in Baviera

1
Per Mail sharen
Teilen

    Coronavirus in Baviera: Assistenza in italiano

    Avete bisogno di informazioni o di assistenza quotidiana nella vostra madrelingua? Qui vi offriamo assistenza. Con l'aiuto dei nostri corrispondenti e traduttori pubblicheremo giornalmente le ultime notizie in italiano.

    1
    Per Mail sharen
    Teilen

    È consentito l’aumento dell'indennità di lavoro per riduzioni di lavoro (Kurzarbeit)

    Circa 64.000 aziende in Baviera hanno fatto richiesta per la riduzione di lavoro (Kurzarbeit). Per i dipendenti, ciò può significare che guadagneranno molto meno. A causa della crisi del coronavirus, tuttavia, da poco i lavoratori con riduzione di lavoro hanno la possibilità di guadagni aggiuntivi nei settori rilevanti per il sistema.

    In agricoltura, nel commercio al dettaglio di generi alimentari o nel settore della salute e dell'assistenza, serve personale. Quindi, chi è pronto a rifornire gli scaffali del supermercato, ad esempio, puoi aumentare la tua indennità di lavoro a breve termine fino al 100 percento del reddito netto originale. L’unione commerciale Baviera (Handelsverband Bayern) consiglia di chiedere ai supermercati nelle vicinanze se serve ancora personale. Vi è attualmente anche un grande bisogno di braccianti in agricoltura. Gli agricoltori e i braccianti entrano in contatto sulla piattaforma "Das Land hilft" ("Il paese aiuta").

    Si può anche lavorare senza detrazioni in ospedali, case di cura o servizi di emergenza. Ma in queste strutture servono soprattutto persone con competenze infermieristiche. La piattaforma online "Pflegepool Bayern” (pool paramedico) è alla ricerca di assistenti infermieristici o assistenti medici.

    08.04.2020

    Ore 13:50: Il Primo Ministro Söder: "La pazienza salva la vita"

    Il gabinetto bavarese si è riunito oggi in video conferenza. "Fortunatamente, in Baviera, prosegue il trend positivo degli ultimi giorni”, ha dichiarato il Primo Ministro Markus Söder a margine dell’incontro in una conferenza stampa. Il numero dei contagi raddoppia ogni 8,6 giorni. "Le misure stanno funzionando", ha aggiunto Söder. Era importante adottare le misure in modo coerente e in tempo utile. Dopo Pasqua, le cose non potranno tornare alla normalità. Söder non ha fissato una data specifica per allentare le misure in vigore. L’ Austria si avvia verso un allentamento graduale delle misure dal 14 aprile. Gli eventi in programma fino a Giugno sono comunque cancellati. L'Austria è circa tre settimane avanti rispetto alla Germania, ha affermato Söder. Questo fornisce un’indicazione di quanto a lungo verranno mantenute le restrizioni di uscita in questo paese. L’ obbligo di indossare la mascherina sarà "molto probabile". Il gabinetto bavarese ha poi deciso di assegnare un premio di € 500 a tutto il personale infermieristico della Baviera.

    Ore 10.45: Per il presidente del RKI la situazione resta difficile.

    Per il presidente del Robert Koch Institute, Lother Wieler, è prematuro pensare di essere fuori dalla crisi del Coronavirus. Nel frattempo 33.000 persone sono guarite e questo è "un numero incoraggiante". Tuttavia, bisogna aspettare i prossimi giorni per le dovute verifiche e valutare una possibile tendenza. Il numero di contagi è attualmente compreso tra 1,2 e 1,5. Ciò significa che una persona infetta contagia da 1,2 a 1,5 persone. Se il numero di contagi scenderà al di sotto di 1, i virologi presumono che la pandemia sarà stata contenuta.

    Devo usare una mascherina di tessuto per coprire bocca e naso?

    Fino a poco tempo fa il Robert Koch Institute raccomandava di indossare una semplice mascherina solo alle persone con malattie respiratorie acute. L'istituto si è però espresso diversamente giovedì: ha senso che le persone asintomatiche indossino una semplice mascherina per precauzione. Con questa mascherina non possiamo proteggerci dal virus. Ma possiamo proteggere gli altri qualora fossimo infetti. Le mascherine sono particolarmente utili in ambienti chiusi dove è difficile mantenere la distanza di sicurezza dalle altre persone. Ad esempio nei luoghi di lavoro o nei supermercati. Ci sono molte istruzioni e tutorial su Internet per realizzare in casa una mascherina di tessuto. Queste "barriere tessili" non devono essere confuse con i dispositivi di protezione chirurgici per naso e bocca usate dai medici. Tuttavia, servono per uso privato. I virologi sottolineano, comunque, che una mascherina non sostituisce il normale lavaggio delle mani o la distanza minima di un metro e mezzo da altre persone.

    © BR

    Qual è l’ uso corretto di una mascherina per naso e bocca?

    07.04.2020

    Ore 15:22: Coronavirus, sono circa 50.000 le violazioni alle misure restrittive in Baviera

    Da quando sono iniziate le restrizioni di uscita sul territorio nazionale, ci sono stati circa 411.000 controlli in Baviera. Tra il 21 (ventuno) marzo e il 6 (sei) aprile, la polizia ha registrato circa 50.000 (cinquanta mila) violazioni. Lo ha annunciato il Ministero degli Interni a Monaco.

    Ore 15:15: revocato il coprifuoco a Mitterteich

    Il rigoroso coprifuoco per la città di Mitterteich nell'Alto Palatinato -Oberpfalz- sarà revocato a partire da martedì 7 aprile. La diffusione dell’infezione si è ridotta significativamente, ha affermato l'ufficio distrettuale. Tuttavia, come nel resto della Baviera, uscire di casa sarà consentito solo per validi motivi. Sotto controllo per il numero di abitanti, la città di Mitterteich è considerata un punto nevralgico per la diffusione di Covid 19 in tutta la Germania. Mitterteich è stata la prima città della Germania a imporre il coprifuoco. A nessuno era permesso di entrare o uscire senza un motivo speciale.

    Ore14:25: Coronavirus, Berlino non annuncia una scadenza precisa per la fine delle misure restrittive.

    L'Austria vuole allentare le severe misure nella lotta contro il coronavirus dopo Pasqua. Il governo federale tedesco, però, non ha ancora fissato una scadenza. Il portavoce del governo Steffen Seibert ha affermato che la maggior parte delle persone ha rispettato le restrizioni in vigore. D’accordo con la cancelliera Angela Merkel nel suo podcast settimanale, ha affermato che sarebbe irresponsabile stabilire una fine precisa. Se il numero di contagiati restasse ancora alto, non potrebbe essere mantenuta alcuna promessa.

    Ore 11.55: Chi rientra dall’estero dovrà mettersi in quarantena per due settimane

    Se i tedeschi, i cittadini dell'UE o le persone che vivono in Germania da molti anni rientrano nella Repubblica Federale dopo aver trascorso diversi giorni all'estero, dovranno restare in quarantena per due settimane. Al tempo della crisi da Coronavirus, il Governo Federale si raccomanda. Il Governo vuole impedire un’ ulteriore diffusione del virus per mezzo di chi viaggia. Ci sono eccezioni per il personale medico, i pendolari e i diplomatici. Anche gli addetti al trasporto merci oltre confine, come i camionisti, possono entrare nel paese senza dover mettersi in quarantena.

    06.04.2020

    Ore 14:13: Oltre 24.000 casi in Baviera

    Ad oggi, cinque (5) aprile, il numero di contagi da Coronavirus in Baviera è salito a 24.350. Lo ha annunciato l'Ufficio di Stato per la salute e la sicurezza alimentare sul suo sito web. Si tratta di 1.301 casi in più segnalati rispetto a sabato. In Baviera sono morte in tutto 411 persone a causa del virus. L'Ufficio di Stato per la salute e la sicurezza alimentare stima che 5.190 di quelli infetti siano guariti.

    Il distretto di Tirschenreuth è il più colpito. Le altre regioni gravemente colpite sono i distretti di Wunsiedel, Neustadt an der Waldnaab, Rottal-Inn, Rosenheim, Miesbach, Freising e le città di Rosenheim, Straubing e Weiden. Solo qui sono stati registrati più di 320 casi su 100.000 abitanti.

    Ore 4.30: Non è ancora chiaro se quest'anno si svolgerà l'Oktoberfest

    I preparativi per l'Oktoberfest hanno inizio di solito a inizio luglio. Al momento non è ancora chiaro se la più grande festa popolare del mondo avrà luogo a causa della crisi del Coronavirus. Secondo il sindaco di Monaco Dieter Reiter (SPD), questa decisione deve essere presa entro "la fine di maggio o, al più tardi, inizio giugno”. La prima spillatura è prevista per il 16 settembre e la durata del festival fino al 4 ottobre.

    Ore 00:46: Söder avverte che le restrizioni imposte a causa del Coronavirus non potranno essere allentate troppo rapidamente

    Il primo ministro bavarese Markus Söder (CSU) avverte che le misure per combattere la crisi del coronavirus non potranno essere allentate troppo rapidamente. "Se ricominciamo a parlare troppo presto di un ritorno alla normalità, banalizziamo la situazione. E il rischio di una forte ricaduta è inevitabile. Non credo che sia responsabile", ha detto il primo ministro a "Bild am Sonntag".

    "Senza queste misure, secondo gli esperti, rischieremmo molti più morti e una situazione simile a quella degli ospedali italiani. Quindi le misure sono appropriate e proporzionate. Adesso dobbiamo solo resistere.” Non possiamo sbagliare, ha detto Söder. “Non è possibile ipotizzare un ritorno alla normalità entro il 20 aprile". Inoltre, si discute su un maggiore uso delle mascherine: "Non sono contrario all'obbligo di indossare le mascherine. Ci sono buone ragioni in merito", ha detto Söder. Ad ogni modo, una semplice mascherina non può essere un sostituto equivalente di una restrizione di uscita o di un distanziamento sociale.

    05.04.2020

    Ore 20:00: la maggior parte dei bavaresi rispetta i divieti imposti dal Corona

    Il ministro degli interni della Baviera, Joachim Herrmann, è soddisfatto del rispetto delle regole imposte nello Stato a causa del Coronavirus. Herrmann ha affermato che la stragrande maggioranza dei cittadini rispetta le normative. Nonostante il bel tempo di sabato, solo poche persone in Baviera hanno fatto escursioni. Tuttavia, la polizia ha registrato molte violazioni per quanto riguarda le direttive sulla protezione dalle infezioni.

    Ore 16.15: Stop anche alle case per disabili

    Dopo il divieto di ingresso nelle case di cura in Baviera, il governo estende lo stop alle istituzioni per disabili. Sono possibili eccezioni per quelle strutture che garantiranno ai nuovi ospiti una quarantena di 14 giorni.

    Ore 15:00: 23.049 casi di Corona in Baviera - 370 morti

    Secondo l'Ufficio di Stato per la salute e la sicurezza alimentare (LGL), il numero di casi di corona confermati oggi in Baviera è di 23.049. Un totale di 370 persone sono morte a causa del virus, secondo l' LGL. L'Ufficio stima che i guariti sono 4.540 in base alle informazioni del Robert Koch Institute.

    Ore 11.40: L'Associazione sociale esamina la sospensione dei ricoveri nelle case di cura e di riposo della Baviera

    La presidente dell'associazione sociale VdK, Verena Bentele, critica il blocco dei ricoveri nelle case di cura e di riposo per anziani della Baviera.

    Ciò causerebbe problemi irrisolvibili per gli assistenti e le loro famiglie, ha detto a Bayerischer Rundfunk.

    Ore 9.57: la Baviera installa ospedali di supporto

    La Baviera si prepara a far fronte ad un possibile massiccio incremento di casi Covid-19 con l' allestimento di ospedali di supporto.

    Risultano particolarmente adatte le cliniche di riabilitazione già esistenti così come altre strutture dotate di spazi adeguati.

    In questo modo si vogliono creare ulteriori posti per eventuali pazienti.

    A Monaco uno studio su Covid-19

    Dal cinque Aprile, e per quattro settimane successive, verranno testati a Monaco alcuni campioni di sangue per verificare la presenza di anticorpi al coronavirus. I ricercatori confidano di esaminare circa 4.500 persone. 3.000 famiglie sono state selezionate da un computer. Potranno partecipare solo chi è stato individuato dal sistema. Per evitare frodi, i ricercatori addetti all' esecuzione dei test saranno accompagnati dalla polizia presso le abitazioni delle persone scelte.

    Ore 5.10: Si discute sul bonus-Corona per il personale infermieristico.

    Considerando l'onere per il personale infermieristico nella crisi da Coronavirus, si valutano bonus una tantum, fino ad un massimo di mille e cinquecento (1500) euro, per infermieri e datori di lavoro.

    Ore 21.19: Da sabato vietati gli ingressi nelle case di della Baviera

    Da sabato, le case di cura in Baviera potrebbero non accettare più nuovi pazienti. Un'eccezione si applica alle strutture che potranno mettere in quarantena gli ospiti per quattordici (14) giorni. Dunque il trasferimento dall' ospedale alla casa di cura avverrà solo nei casi in cui la struttura assicuri un isolamento del paziente per quattordici giorni e sia fornita dei necessari dispositivi di protezione.

    Vacanze di Pasqua con restrizioni nelle uscite: cosa sarà consentito in Baviera.

    Il ministro degli Interni della Baviera Joachim Herrmann fa un appello: "Per favore, restate a casa, anche se è difficile."

    La polizia in Baviera intensificherà i controlli il prossimo fine settimana per garantire il rispetto delle norme sulle restrizioni di uscita.

    "Si" alle passeggiate e allo sport nei parchi, "no" ai picnic

    È consentito passeggiare nel parco, fare jogging o andare in bicicletta da soli o insieme alle persone della propria famiglia. Non sono ammessi assembramenti o permanenze come ad esempio i picnic.

    Barbecue solo se nella proprietà privata

    Il barbecue sarà consentito solo nel terreno di proprietà, non negli spazi pubblici.

    Multe

    Previste multe in caso di violazione. Si parte da un minimo di 150 euro ma la cifra può raddoppiare in caso di ripetute violazioni. Si arriva fino a 25.000 Euro di sanzione.

    E’ permesso andare in montagna seppur sconsigliato

    Le escursioni in montagna sono ancora legalmente consentite, ma anche l'Associazione Alpini Tedesca lo sconsiglia vivamente.

    É altrettanto sconsigliato praticare sport acquatici (ad esempio nuoto).

    Cancellate le visite ai parenti per Pasqua

    Per quanto riguarda Pasqua, le restrizioni valgono anche per le visite ai parenti. Nel fine settimana saranno dunque proibiti gli spostamenti per visitare i parenti che vivono fuori dal proprio nucleo familiare.

    Ammesse le visite per le coppie separate o per i genitori divorziati

    Un'eccezione alla regola sono le coppie separate che potranno farsi visita. Lo stesso vale per i genitori separati, in cui il bambino è a volte con un genitore e talvolta con l'altro.

    14:17: In Baviera l’esame di stato di medicina è rimandato al prossimo anno.

    In Baviera l'Esame di Stato di medicina è stato rinviato. I cosiddetti esami M2 (Secondo Esame di Stato) avranno luogo solo nell'aprile 2021.

    Invece di sostenere il Secondo Esame di Stato, gli studenti dovranno anteporre il Praticantato.

    Ore 23.18: Il Robert Koch Institute intravede i primi successi.

    Il Robert Koch Institute (RKI) ritiene che il blocco dei contatti stia avendo successo.

    Secondo il RKI sarà possibile un contenimento dell'epidemia da coronavirus nei prossimi giorni.

    Fino adesso è stato registrato che una persona infetta ne contagiva solo un'altra, ha spiegato il capo dell'RKI Lothar Wieler. "Tale andamento sembra confermarsi".

    Questo rapporto di contagio "uno a uno" deve rimanere costante per poi scendere.

    Le restrizioni imposte dal governo stanno funzionando. "Speriamo di riuscirci nei prossimi giorni."

    Numeri telefonici importanti per problemi e conflitti a casa

    "Ferie Corona" suona più innocuo di quello che è. Il coronavirus aggrava la situazione soprattutto per le vittime di violenza domestica. Il Ministero della Famiglia ha dedicato numeri telefonici importanti per le persone colpite.

    Violenza contro le donne

    Al numero telefonico gratuito 08000 116 016, lo staff del servizio "Violenza contro le donne" fornisce consulenza e informazioni in 18 lingue su tutte le forme di violenza contro le donne.

    Abuso sessuale

    Al numero telefonico 0800 22 55 530 risponde il servizio di consulenza dedicato alla tematica dell’“Abuso sessuale" che è disponibile in tutto il paese in forma gratuita e anonima nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9:00 alle 14:00 e il martedì e giovedì dalle 15:00 alle 20:00. Il servizio di consulenza online dedicati ai giovani è disponibile su web all’indirizzo www.save-me-online.de.

    Donne incinte in difficoltà

    Il servizio di consulenza dedicato alle "Donne incinte in difficoltà" è gratuito, accessibile 24 ore su 24 al numero 0800 40 40 020. Il servizio viene offerto anche consulenza in lingue straniere.

    Consulenza e informazioni per giovani infermiere

    Il progetto "Tasto pausa " supporta i giovani infermieri con consulenze e informazioni mirate. Minori e adolescenti in cerca di consulenza possono chiamare il numero verde 116 116 dal lunedì al sabato dalle 14:00 alle 20:00. Il servizio di consulenza è gratuito e, se lo si desidera, anonimo.

    Figli e genitori

    Il "numero contro lo sconforto" offre consulenza telefonica per minori, adolescenti e genitori. Il numero di telefono per minori e adolescenti è raggiungibile al numero 116 111 - dal lunedì al sabato dalle 14 alle 20.

    Consigli per i genitori

    Il telefono dei genitori si rivolge ai madri e padri che desiderano ottenere consigli concreti in modo semplice e anonimo. In tutta la Germania, i consulenti possono essere contattati al numero verde 0800 111 0550 dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 11:00 e il martedì e il giovedì dalle 17:00 alle 19:00.

    03.04.2020

    Ore 15:56: Allentato il divieto di ingresso per i braccianti.

    Il Ministro Federale dell'Agricoltura Julia Klöckner (CDU) e il Ministro Federale dell'Interno Horst Seehofer (CSU) hanno concordato per i braccianti la possibilità di ingresso solo se necessario. Per il mese di Aprile e Maggio, 40.000 lavoratori stagionali potranno entrare sotto condizioni rigorose. L'ingresso e l'uscita saranno consentiti solo in aereo. È inoltre previsto un controllo sanitario.

    Ore 16.30: Il Robert Koch Institute valuta l’utilizzo delle mascherine come strumento di prevenzione.

    Il Robert Koch Institute chiarisce il significato dell’ utilizzo delle mascherine. Se le persone, anche senza sintomi apparenti, indossano una mascherina per precauzione, si può ridurre il rischio che i virus vengano trasmessi ad altri. Lo ha affermato l'autorità federale.

    Ore 14:41: 2002 nuovi contagi in Baviera

    Ad oggi, 19.153 contagi da coronavirus sono stati registrati in Baviera, 2.002 in più rispetto a mercoledì. Finora sono 277 le persone morte in Baviera a causa della pandemia. Lo ha annunciato l'Ufficio di Stato bavarese per la salute e la sicurezza alimentare (LGL). 2.910 sono i guariti.

    Ore 14:28 Aeroporto di Monaco: da subito cassa integrazione

    L'Aeroporto di Monaco ha introdotto misure di lavoro ridotto con effetto immediato. L'aeroporto di Monaco sta così reagendo alle forti contrazioni di traffico aereo e alla perdita di fatturato causati dalla crisi del Coronavirus.

    Ore 11:55: I detenuti bavaresi cuciono mascherine.

    Secondo il ministro della giustizia Georg Eisenreich, le sartorie delle carceri di Aichach, Amerberg, Kaisheim e Monaco di Baviera produrranno a breve giro 150.000 mascherine.

    Le mascherine una volta prodotte verranno consegnate al magazzino centrale del Governo della Baviera.

    Ore 10:40: La clinica di Monaco chiude per l'elavato numero di contagi da corona.

    Dopo che molti pazienti e membri del personale sono stati contagiati dal Coronavirus, la Clinica Helios di Monaco-Pasing ha sospeso le attività di routine. Finora sono 14 ipazienti e 2 gli impiegati risultati positivi al Sars-CoV-2. Un portavoce ha dichiarato: "Tutti i pazienti al momento nella clinica resteranno lì." Non verranno ammessi nuovi pazienti né ci saranno dimissioni.

    Ore 8:45: Le cliniche bavaresi si vedono ben posizionate

    Le cliniche sul territorio regionale sono ben attrezzate per il numero crescente di pazienti con corona. Nell'intervista a BR, l'amministratore delegato della società ospedaliera bavarese, Hasenbein, ha affermato che attualmente ci sono 4.000 letti di terapia intensiva disponibili in tutta la regione.

    Ore 7:10: Kaniber annuncia prezzi più alti per frutta e verdura

    In Baviera mancano aiuti economici all’ agricoltura, ciò significa che frutta e verdura potrebbero scarseggiare questo’ anno.

    Per questo motivo il Ministro dell'Agricoltura Michaela Kaniber (CSU) prevede un aumento dei prezzi di alcuni prodotti.

    Ore 18:53: Ministro della Salute Huml: "Fino a 13.000 test al giorno"

    Nella lotta al Coronavirus, la Baviera ha ampliato enormemente il numero dei test.

    Il ministro della Sanità Melanie Huml ha sottolineato: "Il nostro obiettivo è quello di ottenere risultati chiari dei casi sospetti il più rapidamente possibile. È molto importante contenere ulteriori infezioni."

    In futuro, in Baviera si eseguiranno circa 13.000 test al giorno.

    Ore 16:24: Niente contatti anche durante la Pasqua.

    Nella lotta contro la diffusione del coronavirus, i cittadini dovranno rispettare le restrizioni e il blocco dei contatti anche durante la Pasqua. Secondo quanto stabilito a Berlino dai governi federali e statali, i contatti con le altre persone, al di fuori della propria famiglia, devono essere ridotti al minimo assoluto. Ciascun governo federale controllerà gli spostamenti affinché le persone restino nel proprio comune di appartenenza.

    "Una pandemia non conosce festività." Cancelliera Angela Merkel

    Ore 16.15: A Monaco, prevista assistenza telefonica anche per acquisti di beni necessari

    I servizi sociali della città di Monaco ricordano il numero telefonico da comporre in caso di necessità e per gli acquisti di beni necessari agli anziani. Il dipartimento offre un primo punto di contatto ai cittadini attraverso il numero 089-233-96833. Le persone anziane, in particolare, possono utilizzare questo numero per l’acquisto di beni di prima necessità.

    Ore 15:15: il numero dei morti per Coronavirus in Baviera sale a 241.

    Ad oggi, sono 17.151 i contagi da coronavirus segnalati in Baviera. 1.646 in più rispetto a ieri. 2.230 guariti. In totale 241 persone in Baviera sono morte per Covid-19.

    Ore 14:50: Riapre il giardino botanico di Hof.

    Oggi, primo Aprile, il Giardino Botanico di Hof apre le sue porte il primo aprile come da tradizione. Tuttavia la città di Hof avverte le persone di non formare gruppi all’interno del giardino botanico e di mantenere le distanze di sicurezza. Lo stesso vale per i giardini botanici di Bayreuth e Bamberg.

    Ore 13:10: L’apertura della fiera nazionale del giardino (Landesgartenschau) dovrebbe essere posticipata.

    L'apertura della fiera nazionale del giardino (Landesgartenschau) a Ingolstadt dovrebbe essere posticipata a fine maggio. La data di inizio era prevista per il 24 aprile.

    Ore 12.37: Taxi gratis per i medici a Monaco di Baviera.

    I medici e gli infermieri a Monaco possono ora prendere un taxi gratuitamente per andare e tornare da lavoro. Un portavoce dell’ associazione taxi” di Monaco ha affermato che il personale medico deve essere supportato nella lotta contro il coronavirus con tariffa zero. Tuttavia, sarà necessario dimostrare il lavoro nel settore sanitario.

    Ore 11.05: L’Esercito aiuta a testare l’ App-Corona.

    L’ Esercito è a sostegno del Fraunhofer Institute nel testare un'App per i telefoni cellulari con lo scopo di scoprire i contatti avuti dai pazienti Covid 19.

    Sono 50 i soldati che lavorano per verificare se l'App è effettivamente in grado di determinare quanti contatti i soggetti positivi hanno avuto e dove si sono verificati.

    Ore 9:13: L'Arcidiocesi di Monaco rimanda la Cresima e la Prima Comunione

    Nell'Arcidiocesi di Monaco e di Frisinga, la Cresima e la Prima Comunione sono state rinviate a Pentecoste a causa della rapida diffusione del Coronavirus.

    Ore 3:28: Secondo una ricerca: perdita di gusto e olfatto sono tra i sintomi di Covid-19

    La perdita di gusto e olfatto può essere un forte indicatore di infezione da Covid-19. Secondo uno studio britannico, quasi il 60 percento dei pazienti che successivamente sono risultati positivi al Covid-19, ha infatti riportato una perdita di entrambi i sensi.

    01.04.2020

    Ore 20:48 Söder: non sottovalutare la situazione

    Secondo il Primo Ministro l’approvvigionamento di dispositivi di protezione ha la massima priorità nella lotta al Coronavirus. In un intervista rilasciata a BR, Markus Söder ribadisce che in questo momento un allentamento delle restrizioni attualmente in vigore è inappropriata.

    Il picco delle infezioni non à ancora stato raggiunto in Baviera. È importante guadagnare tempo per superare eventuali momenti critici, anche ad esempio con maschere di alta qualità.

    Aiuti mirati senza patrimonio privato

    Il Primo Ministro Söder ha annunciato che sono previsti aiuti per i piccoli e medi imprenditori prima che questi siano costretti ad utilizzare il proprio patrimonio privato. L’aiuto verrà erogato secondo il calo del fatturato di ciascuna azienda.

    Meglio stare a distanza

    Il numero degli infettati da Coronavirus cresce rapidamente, poiché ogni infetto può contagiare altre persone. Meno sono e meglio è. Per riuscire a far diminuire il numero solo se ci teniamo lontani gli uni dagli altri. Una simulazione (in inglese).

    Ore 15:50 Primo caso di Coronavirus in centro per migranti in Grecia

    In un centro per migranti in Grecia, una donna dopo lanascita di suo figlio è risultata positiva al Coronavirus. Le persone provenienti dall’Africa che sono state incantato con lei sono state isolate.

    Ore 14:45 La Lega nazionale calcio si ferma fino al 30 aprile

    Almeno fino la 30 aprile la lega calcio non giocherà.

    Ore 14:08 In Baviera 15.505 casi di Coronavirus e 191 morti

    In Baviera al momento sono 15.505 le persone risultate positive al Coronavirus Sars-Cov-2. Lo ha comunicato martedì (alle ore 10:00) l’ufficio regionale per la Sanità e la Sicurezza Alimentare di Erlange sulla sua pagina web. Finora sono 191 i pazienti infettati dal Coronavirus che sono deceduti.

    Ore 14:02 La Spagna segnala 850 morti in 24 ore

    La Spagna riferisce martedì di 849 morti in 24 ore un nuovo livello massimo. La cifra totale dei casi mortali in Spagna sale secondo il governo a 8.189.

    Ore 13:20 Spahn prevede altri casi gravi

    Il ministro della salute Jens Spahn prevede un aumento dei casi di Coronavirus in Germania. Gli ospedali si prepareranno. Per questo si sono fatti liberare il 45 percento dei posti letto.

    Ore 13:07 20.00 BMW dipendenti sono in cassa integrazione

    BMW ha comunicato per il mese di Marzo la disoccupazione parziale di 20.000 lavoratori. Le catene di montaggio resteranno ferme fino al 19 aprile, poi riprenderà la produzione secondo il piano attuale, così come come ha comunicato la portavoce della BMW.

    Ore 11:39 Il ministro dell’ Interno della Baviera invita ad un controllo sociale.

    Il ministro dell’ Interno della Baviera Joachim Hermann (CSU) in un intervista con il canale tv RTL ha invitato contro le violazioni alla limitazioni di contatto di parlare direttamente o al bisogno di contattare direttamente la polizia. “Se per esempio si è in fila al supermercato e si nota che qualcuno non mantiene le distanza di sicurezza si può dare indicazioni sul mantenimento delle regole”. Se le violazioni sono gravi sarebbe corretto informare la polizia.

    Ore 10:10 Presidente RKI: La pandemia durerà ancora per mesi

    Il presidente dell’Istituto Robert Koch (RKI) Lothar Wieler, ha la speranza che la pandemia del Coronavirus si attenui. Questa procede e durerà settimane e mesi, ha detto Wieler.

    Allo stesso tempo invita nuovamente a prendere con serietà la malattia. Molti ancora credono che si tratti di una montatura dei media. Fondamentalmente Wieler è ottimista, che le misure prese avranno effetto. Confida nel fatto che dati sicuri sulla tendenza della pandemia saranno disponibili entro Pasqua.

    Ore 9:54 Il numero dei contagiati è salito a 4.615

    Secondo i nuovi dati dell’Istituto Robert Koch, da ieri, il numero dei contagiati è salito a 4.615. In tutta la Germania sono al momento 61.913. Nel frattempo sono decedute 583 persone. In Baviera il numero dei morti è di 162. E gli infettati sono 14.810.

    Ore 6:11 OMS: L’epidemia in Asia è lungi dall’essere conclusa

    L’epidemia del Coronavirus nella regione Asia/Pacifico "non è ancora finita”, avverte il rappresentate dell’OMS Takeshi Kasai.  

    Ore 1:40 Divieto di viaggio per gli europei negli USA dovrebbe venire prolungato

    Il divieto d’ingresso degli Stati Uniti d’ America prevede un prolungamento. Da metà Marzo le persone dell’area Schengen, della Gran Bretagna, e dell’Irlanda non possono recarsi negli USA. Eccetto i cittadini americani, alcuni diplomatici ed europei, in possesso della ‘green card’. Anche i loro parenti sono esclusi dal divieto.

    31.03.2020

    Ore 20:55 Italia prolunga il divieto di uscita fino al 12 Aprile

    L’Italia prolunga il divieto di uscita fino a Pasqua. Con 11.591 vittime. L’Italia conduce la classificazione mondiale dei morti per Coronavirus.

    Ore 18:16 Diminuzione dei nuovi infetti in Italia

    I dati ufficiali in Italia indicano un calo dei nuovi infetti da Coronavirus. Un esperto del Organizzazione Mondiale della Sanità dice che la situazione potrebbe presto stabilizzarsi.

    Ore 17:40 L’OMS contraria ad un uso generalizzato della maschera protettiva

    L’Organizzazione Mondiale della Sanità non ritiene utile indossare una maschera protettiva.

    Ore 17:23 Le persone immuni devono continuare a lavorare.

    La camera nazionale dei medici si esprime a favore dell’allentamento di chiusura per quelle persone che hanno superato l’infezione da Coronavirus. Per questo sarebbe buono possibilmente stare molti cittadini ad essere testati sugli anticorpi.

    Ore 16:53 Zone in 18 provincie turche in quarantena

    La Turchia ha diverse messo in quarantena diverse zone in 18 provincie. Da lunedì pomeriggio sono 39 le zone, tra cui una piccola città e 28 paesi isolati. Il ministero degli interni non ha comunicato i nomi dei paesi isolati.

    Ore 15:55 7000 pazienti per Covid 19 nelle cliniche tedesche

    Negli ospedali tedesche ci sono la momento 7000 persone trattate per Covid 19. Di queste circa 1500 pazienti si trovano in stazione intensiva, di questi circa 1.110 devono essere ventilati.

    Ore 14:51 Aiuti immediati per le piccole e medie imprese

    Il governo vuole innalzare gli aiuti per la piccola e media impresa. “Da domani verranno ulteriormente aumentate le aliquote”, comunica il ministro dell’economia Hubert Aiwanger. Come sovvenzione le imprese che hanno tra i 50 e 250 collaboratori possono richiedere 50.000 in aiuti immediati. Fino ad ora erano 30.000 Euro. Una ditta di un singolo o una singola possono richieder 9.000 euro di sovvenzione invece dei 5.000 precedentemente stabiliti.

    Ore 14:29 consegnate 20 milioni di maschere protettive

    La Germania ha acquistato 20 milioni di maschere protettive. Ma se ne acquisteranno di più. Tuttavia sembra che le maschere non siano arrivate dappertutto: secondo l’associazione della cassa medici, 60 studi hanno chiuso fino alla fine della scorsa settimana perché mancavano maschere protettive.

    Alla domanda se anche le persone private dovessero indossare la maschera il governo ha chiarito essere una scelta personale

    Ore 14.01 I giochi olimpici di Tokio avranno inizio il 23 luglio 2021

    I Giochi Olimpici sono stati spostati a causa della Pandemia e si terranno dal 23 luglio all’8 agosto 2021

    Ore 12:45 La Baviera prolunga le limitazioni di uscita.

    Le limitazioni di uscita i vigore dal 21 marzo scorso verrano prolungate fino al 19 aprile.

    Ore 11:27 L’Austria decreta l’obbligo di uso delle mascherine nei supermercati

    Per contrastare la lotta alla pandemia da Corona virus la popolazione in Austria dovrà indossare la mascherina protettiva durante gli acquisti.

    Ore 10:37 Prezzi degli alimenti rimangono stabili nonostante la crisi da coronavirus

    Nonostante gli acquisti rilevanti del mese di marzo i prezzi in Baviera non sono saliti. Rispetto al mese di febbraio, le paste alimentari come gli spaghetti sono addirittura diminuiti del 3,6 %

    Ore 10:13 L’Istituto Robert Koch (RKI) ha attualizzato la lista delle zone rischiose.

    L’Austria è stata inclusa nelle zone a rischio In Francia sono le regioni de: Île-de-France (inclusa Parigi) il Grande Est (inclusa l’Alsazia, la Lorena e la Champagne-Ardenne). Altre zone di rischio secondo la RKI: Italia, Iran, Egitto, alcune zone della Svizzera (Canton Ticino, Canton Vaud, Ginevra. Alcune zone della Spagna (Regione di Madrid, Navarra, La Rioja e i paesi Baschi) come anche zone della Corea del Sud (Daegue e la provincia Gyeongsangbuk-do/Nord-Gyeongsang). Zone a rischio negli Stati Uniti: California, Washington, New York, e il New Jersey. La China non è più sulla lista dei territori a rischio.

    Ore 6:23 Carta igienica scarseggia in parte. Condotte ostruite

    In alcune zone della Germania scarseggia la carta igienica. Per questo molte persone usano panni umidi, rotoli carta per la cucina, o fazzoletti di carta. Questi possono però ingorgare le condotte. “ Gettate gli articoli igienici alternativi non nel WC, bensì in ben chiusi sacchetti dell’immondizia nel cassonetto grigio, questa la richiesta della società pubblica dell’acqua.

    30.03.2020

    Ore 18:23 I casi di corona virus crescono più lentamente.

    ma domenica ci sono stati nuovamente centinaia di morti. Il numero dei morti da corona virus è salito con 756 a 10.779. Questo è il numero più alto al livello mondiale.

    Picco delle trasgressioni ai divieti di uscire.

    Il bel tempo ha trascinato fuori sabato numerose persone . Molti non hanno rispettato le norme attualmente in vigore. La polizia ha lavorato senza tregua. Al momento, in Baviera le persone sono autorizzate a lasciare l'appartamento solo “per validi motivi”: per ragioni di lavoro, per acquisto di beni necessari, per visite mediche o per fare sport ed esercizio fisico all'aria aperta. Ma sempre da soli o con le persone che vivono nello stesso appartamento. È necessario mantenere una distanza di almeno 1 metro e mezzo dalle altre persone. Non sono ammessi picnic né è consentito prendere il sole. Sono vietati anche gli spostamenti in auto o in moto. Se non rispetti le regole, puoi aspettarti una multa di almeno 150 euro. Solo a Monaco di Baviera, la polizia ha effettuato oltre 7.000 controlli da sabato mattina a domenica mattina. Ci sono state 324 violazioni delle attuali restrizioni di uscita. La polizia è stata molto impegnata anche negli altri distretti governativi. La polizia nell'Alta Baviera Nord (Oberbayern Nord) ha dispiegato 150 unità, 140 nell'Alto Palatinato (Oberpfalz).

    Ore 11:57 Più di 13.000 persone in Baviera infettate da Corona

    In Baviera sono risultate positive al test del Coronavirus 13 263 persone. Lo ha annunciato domenica il ministro della sanità della Baviera Melanie Huml. Secondo le informazioni, 110 pazienti infetti dal coronavirus sono morti in Baviera.

    Come possiamo proteggerci dal Coronavirus?

    L'80 percento di tutte le malattie infettive si diffonde attraverso le mani. Consideriamo che in media le portiamo al viso ogni 4 minuti. Dunque la misura di protezione più importante contro virus e batteri di ogni tipo è: lavarsi le mani accuratamente e spesso! E per almeno 20 secondi.

    Ti puoi aiutare ad esempio canticchiando “Tanti Auguri” per due volte di seguito. Insapona la punta delle dita, il dorso della mano e il pollice. Affinché le mani non si rovinino, metti di volta in volta anche un po’ di crema. Starnutisci e tossisci nell'incavo del braccio e non nella mano. Se hai il raffreddore, usa fazzoletti di carta usa e getta e non fazzoletti di stoffa. Buttali in un secchio della spazzatura con il coperchio. Mantieni almeno 1metro e mezzo di distanza dalle persone con le quali non vivi.

    29.03.2020

    Ore 20:01: oltre 30.000 decessi per Coronavirus nel mondo

    Nel mondo sono oltre 30.000 le persone morte per infezione da Coronavirus. Sabato la prestigiosa Johns Hopkins University negli Stati Uniti ha registrato 30.248 morti. Secondo le informazioni, 649.904 persone sono risultate essere state contagiate da Sars-CoV-2. Gli esperti ipotizzano che il numero dei casi non segnalati sia elevato.

    É vietato prendere il sole nei parchi.

    La Polizia di Monaco ribadisce che non è consentito prendere il sole su un asciugamano o fare un picnic in un'area verde pubblica. Nemmeno se mantieni le distanze di sicurezza. Sono ammessi sport all'aria aperta e passeggiate.

    Ore 22.27 I primi laboratori possono eseguire i test sugli anticorpi da Coronavirus

    In Germania i primi laboratori sono in grado di eseguire i test sugli anticorpi sviluppati in seguito al Coronavirus. In questo modo sarà possibile sapere se una persona ha avuto o meno il Coronavirus.

    Il grande laboratorio Krone inizierà i primi test sugli anticorpi lunedì.

    28.03.2020

    Ore 03.00 Il 20 Aprile è la scadenza per ulteriori decisioni

    Tutte le misure resteranno in vigore fino al 20 Aprile: negozi, ristoranti, scuole e università rimarranno chiusi. Restano in vigore anche le restrizioni per le uscite.

    Ore 16:27 La Baviera fissa una lista di multe

    Chi in Baviera infrange le regole sulle uscite riceve una multa di €150. Per l’entrata non permessa in un ospedale o casa di cura riceve una multa di €500. Negozi e ristoranti che aprono senza permesso devono pagare €5.000.

    Ore 06:00 CDU - CSU: controllare la catena delle infezioni attraverso i telefoni portatili

    Nella battaglia contro la veloce diffusione della malattia polmonare Covid-19 i politici della CDU- CSU vorrebbero al più presto usare una applicazione, che i cittadini possono liberamente scaricare sul loro telefono portatile. Funzionerebbe come una sorta di diario digitale e nel caso il proprietario fosse positivo al Corona Virus verrebbero inviate indicazioni anonime a tutte le persone che nelle precedenti due settimane hanno avuto contatto con lui. “Ognuno può aiutare installando la applicazione” ha detto il politico della CSU Michael Kuffer.

    Ore 07:45 Appello: la popolazione deve rispettare il divieto di contatto

    Il presidente della associazione tedesca degli ospedali, Gerald Gass, si appella alla popolazione, per il rispetto del divieto di contatto a contenimento del corona virus. “Io sono sicuro che noi per almeno due settimane ce la faremo a evitare la situazione come quella italiana, e che comunque la capacità di respiratori sarà sufficiente per le prossime due settimane” ha detto Gass alla ZDF. Ma: anche da l’altro lato le cose devono funzionare. Alla metà della prossima settimana dobbiamo vedere la curva appianarsi, in modo che il numero dei pazienti non cerca all’infinito, poiché anche un buon sistema come quello in Germania anche con tutto l’impegno può sovraccaricare gli ospedali.

    Ore 13:12 Spahn si aspetta altri carichi

    Il Ministro della Sanita Jens Spahn ha dipinto nuovamente un ritratto serio della situazione in Germania. “ Ancora c’è la pace prima della tempesta”. Lo ha detto il ministro nella conferenza stampa di mezzogiorno. Nessuno può dire esattamente cosa avverrà nelle prossime settimane. Per questo è necessario rallentare la diffusione del coronavirus. Contemporaneamente devono essere aumentate le capacità negli ospedali e i letti di terapia intensiva. Spahn si aspetta un aumento di carico per ospedali e studi medici a causa del coronavirus. Ha sottolineato anche che la Germania a causa dei molti test presto si potrebbe iniziare con i preparativi. La capacità sarebbe di 300.000 fino a 500.000 test a settimana. E in relazione agli altri stati è molto alta. Per la politica si tratta ora di un "periodo dopo Corona”. In questo periodo bisognerà combattere il virus. La vita pubblica si normalizzerà a piccoli passi. Su questo il governo ed i ministri vogliono consultarsi dopo Pasqua.

    Ore 10:00 Il Presidente della Repubblica Frank-Walter Steinmeier esorta alla solidarietà.

    In una dichiarazione video Walter Steinmeier ha detto che il comandamento del momento è Mantenere la distanza. Ma si può stare vicini e impegnarsi

    Vedo e sento: Molti veramente molti di voi che stanno aiutando. Si recano per i propri anziani vicini a fare la spesa. Appendono alle recinzioni buste con generi alimentari per i senza tetto… Tutti, tutti siete eroine ed eroi durante la crisi del coronavirus. Con alcuni di voi ho parlato al telefono durante questa settimana: per esempio la direttrice della filiale del supermercato, che con i suoi collaboratori lavorano per 12 ore, per fare in modo che gli scaffali non rimangano vuoti. O l’insegnate di scuola elementare, che nella mansarda prepara video insegnamenti per le sue studentesse e studenti. L’assistente sociale, che organizza una catena telefonica per stare vicini a chi si sente solo. Il medico , l’infermiera, la farmacista che vanno oltre la stanchezza per svolgere il loro lavoro salvando vite. La solidarietà significa anche andare oltre il prossimo recinto. Ci si spezza il cuore, quando vediamo le immagini dall’Italia. E’ molto buono che ora anche pazienti dall’Italia e dalla Francia possano venir curati in Germania. Mi auguro ancor di più solidarietà con spirito europeo. - Frank-Walter Steinmeier

    26.03.2020

    Ore 20:45 La Ferrovia tedesca ( La Deutsche Bahn) limita l’offerta

    La DB ha ridotto la sua offerta a causa della crisi da coronavirus. La società ha comunicato che ancora il 75 - 80 % dei treni sono in movimento. In questo modo si vuole proteggere i dipendenti. La maggior parte dei collegamenti internazionali sono stati cancellati. Alcuni treni ICE o IC sono cancellati o viaggiano con meno vagoni. Anche nel trasporto locale ci sono alcune limitazioni. La ferrovia ha reagito alla critica del sindacato GDL. Il quale ha chiesto che la capacità venisse ridotta a fronte del basso numero di viaggiatori che si è ridotto al 50%

    Ore 11:42 Il Parlamento regionale Bavarese ha votato la legge sulla protezione dalle infezioni

    I deputati del parlamento regionale hanno votato con i voti di tutte le frazioni la nuova legge sulle bavarese sulla protezione dalle infezioni. Essa permette le misure di contenimento della pandemia da coronavirus. Queste riguardano in maniera notevole le i diritti dei cittadini. Si tratta per esempio del sequestro di material medico , respiratori e abbigliamento di protezione. Inoltre si tratta su come lo Stato possa accedere al personale medico e infermieristico. La legge è limitata fino alla fine dell’anno

    Ore 11:27 I lavoratori regionali non più venire in Baviera

    Per frenare la pandemia del coronavirus in Germania, il Ministero dell’iInterno nazionale ha ordinato il divieto d’ingresso per i lavoratori stagionali. Da oggi mercoledì, nell’ambito dei già esistenti controlli alla frontiera verrà impedito ai braccianti e la mano d'opera stagionale di entrare in Germania

    Ore 10:46 Le regole per i certificati medici verranno ulteriormente allentate.

    Da subito i medici possono, dopo colloquio telefonico, nei confronti di pazienti con lievi malattie al tratto superiore respiratorio o con sospetto coronavirus scrivere un certificato medico di massimo 14 giorni. I pazienti non devono recarsi presso lo studio medico. La regola vale fino al 23 giugno.

    Per gli imprenditori e i liberi professionisti: come ottengo aiuti immediati?

    Il governo bavarese ha organizzato un piano di aiuti immediati per imprese e liberi professionisti, che hanno problemi finanziari a causa della crisi Corona Virus. Tutte le imprese con fino a 250 lavoratori, che si trovano in Baviera possono farne richiesta. A seconda delle dimensioni dell’azienda verranno erogati tra i 5.000 e i 30.000 Euro. Secondo il Ministro dell’Economia Hubert Aiwanger il soldi verranno versati tra gli otto e i dieci giorni sul conto dei richiedenti. Gli aiuti immediati non dovranno essere restituiti.

    I soldi possono essere richiesti attraverso questo modulo in maniera veloce e non burocratica (purtroppo disponibile solo in tedesco).

    Importante: Le richieste NON devono essere inviate al Ministero dell'Economia. Competente per l’esame delle domande sono le autorità locali: Nel caso di Monaco di Baviera è il capoluogo. Negli altri casi sono le amministrazioni comunali locali.

    25.03.2020

    Ore 12.40: Organizzazioni umanitarie: telefonare al 112 solo in caso di emergenza

    Le organizzazioni umanitarie bavaresi chiedono ai cittadini di comporre il numero 112 solo in caso di emergenza. Al momento, il numero viene spesso composto per consigli relativi al virus corona. Le linee telefoniche devono però essere mantenute libere per esempio per emergenze come infarto, incendi o incidenti stradali. Se si sospetta un'infezione da corona virus, dovete telefonare a 116117. Per altre domande specifiche sul virus, chiamare la hotline dell'Ufficio sanitario statale: 09131 6808 5101 (consulenza in tedesco e inglese).

    Quali sono i sintomi di Covid-19?

    I sintomi della malattia in Europa assomigliano la maggior parte delle volte ad un innocuo raffreddore. I sintomi includono: febbre, tosse, affanno, dolore muscolare e stanchezza - a volte sono inclusi sintomi quali catarro, mal di testa e diarrea. Una minoranza soffre di polmonite virale, il decorso grave di Covid-19. Attenzione: molte persone affette da coronavirus presentano sintomi lievi o assenti. Tuttavia, possono comunque trasmettere il virus.

    Cosa devo fare se penso di essere malato?

    Chiama il tuo medico di famiglia. Non recarti dal tuo medico senza averlo prima avvisato. Se hai avuto contatti con una persona infetta, dovresti comunicarlo al ufficio sanitario comunale più vicino indipendentemente dai sintomi. Questo viene fatto tramite il servizio di guardia medica 116 117.

    Chi è a rischio del coronavirus?

    Secondo le attuali conoscenze, il sesso, l'età e lo stato di salute di un paziente svolgono tutti un ruolo decisivo nel fatto che un paziente si amali o meno in forma grave di Covid-19. Si ritiene che le persone anziane in particolare - e in maniera più significativa gli uomini - e le persone con condizioni preesistenti come malattie polmonari o diabete siano quelle a più alto rischio. I fumatori a lungo termine corrono anch’essi un rischio maggiore di sviluppare Covid-19. I bambini e le donne in gravidanza sono soggetti meno a rischio.

    Ore 07.15: Huml chiede il sostegno degli ex-infermieri

    Il Ministro della Salute della Baviera Melanie Huml propone di far tornare in servizio ex infermieri nella lotta contro il coronavirus. “E’ impossibile prevedere l’evolversi della pandemia.”, così Huml. Il Ministro ha chiesto il sostegno a tutti gli infermieri, a tutti gli assistenti infermieristici, nonché agli assistenti tecnici medici e agli assistenti medici che attualmente non stavano lavorando e che non appartengono a nessun gruppo a rischio. I volontari possono registrarsi sulla piattaforma online appositamente creata "Pflegepool für Bayern" (purtroppo disponibile solo in lingua tedesca).

    24.03.2020

    Ore 19:15: Il ministro teme più casi di violenza domestica

    Il Ministro della Salute Franziska Giffey (SPD) teme un aumento in Germania di casi di violenza domestica in vista delle restrizioni all'uscita da casa. Il fatto che molte persone siano attualmente a casa e che i membri della famiglia trascorrano molto tempo insieme in uno spazio limitato, sono tutti elementi che possono aggravare eventuali conflitti domestici. Le persone colpite da tali conflitti possono chiedere aiuto rivolgendosi al numero: 0800 116016. Grazie al sostegno di interpreti, la consulenza telefonica è disponibile H24 in 17 lingue.

    Ore 13.22: pagamenti immediati per lavoratori autonomi e liberi professionisti

    Il Ministro federale Olaf Scholz (SPD) e il Ministro federale dell'Economia Peter Altmaier (CDU) confermano “un'immediata assistenza non burocratica” per piccole imprese, lavoratori autonomi e liberi professionisti. In una seduta di gabinetto straordinaria i due Ministri dichiarano la messa a disposizione di una cifra di 50 miliardi di Euro, per far fronte alla crisi economica causata dal Coronavirus. Scholz ha ribadito, che questi aiuti finanziari non devo essere rimborsati.

    Piccole imprese di tutti i settori economici, lavoratori autonomi e liberi professionisti con un massimo di cinque dipendenti potranno quindi ottenere per tre mesi un pagamento eccezionale di 9.000 Euro; e con un massimo di dieci dipendenti di 15.000 Euro.

    Ore 12.09: l'associazione medici di famiglia vuole ridurre al massimo i contatti con i pazienti negli ambulatori

    L'associazione bavarese medici di famiglia richiede una drastica riduzione dell'assistenza ambulatoriale da parte dei medici di famiglia per far fronte alla pandemia causata dalla diffusione del Coronavirus. I pazienti possono andare dal medico di famiglia solo chiamandolo preventivamente. “Occorre contenere al massimo il contatto tra medici, infermieri e pazienti e tra pazienti e pazienti nonché modificare il funzionamento dell'assistenza ambulatoriale, dice Markus Beier, presidente dell'associazione medici di base in una nota rivolta ai medici abilitati. “In considerazione delle limitazioni di uscire e le capacità nei laboratori prevedibilmente mancanti è inderogabile focalizzare le risorse del personale sui casi gravi e quindi invitare i pazienti di non presentarsi alla visita medica, anche se solo insospettiti di contagio!”

    23.03.2020

    Ore 19.00: Il governo tedesco e le Regioni federali (Länder) concordano un divieto di „contatti“ - la Baviera continua a seguire le proprie restrizioni

    Per contrastare il diffondersi del Coronavirus la cancellieria Merkel (CDU) e i primi ministri dei Länder in una conferenza telefonica deliberano di vietare in linea di massima i raggruppamenti di oltre due persone. È permesso intrattenersi in luoghi pubblici soltanto da soli, con persone che vivono nella stessa abitazione (Partner, figli o coinquilini in un appartamento condiviso) IN PIÙ un'ulterione persona che vive al di fuori della propria abitazione. La Baviera continua a mantenere le proprie normative, che sono più rigide: In Baviera è permesso di stare all'aperto soltanto da soli o con persone che appartengono al nucleo familiare e alla propria abitazione ad eccezione del compagno di vita. Resta inoltre invariato il permesso di accompagnamento per gli anziani non autonomi. Söder ha ringraziato la popolazione per la loro comprensione: “Ringrazio tanto la popolazione, che rispetta le regole. La Baviera resta veramente unita.”

    Cosa vuol dire lavoro a orario ridotto (Kurzarbeit)?

    Se a causa di una diminuzione del volume degli ordini c'è poco da fare le aziende hanno il diritto di ridurre le ore lavorative; questo vale anche durante lo stato d'emergenza causato dal Coronavirus. In tal caso diminuisce il reddito da lavoro percepito per effetto dell'orario di lavoro ridotto. Il vantaggio di questo modello è che nessuno perde il suo posto di lavoro. L'agenzia federale del lavoro si impegna a livellare perlomeno parzialmente i salari pagandone una parte, il cosiddetto conguaglio salariale “Kurzarbeitergeld”, che ammonta al 60 % e per dipendenti con figli al 67 % dello stipendio netto. Quindi i dipendenti conforme alla legge non perdono il diritto di previdenza sociale e sono assicurati contro gli infortuni sul lavoro.

    Si ha diritto al conguaglio salariale per un periodo massimo di 24 mesi.

    Domande e risposte in merito alle restrizioni da coprifuoco in Baviera

    È permesso sbrigare commissioni di burocrazia?

    Gran parte dei comuni e delle istituzioni amministrative restano chiusi. Vi preghiamo di riflettere sull'indifferibilità delle Vs commissioni o se non possono essere rinviate. Vi preghiamo di informarvi telefonicamente o via email sul sito web del Vs comune o della Vs autorità amministrativa sugli orari di ufficio. I dipendenti Vi diranno se la questione è indifferibile, rinviabile o se dovete presentarvi di persona per lo svolgimento. Frattanto una gran parte delle faccende si possono sbrigare anche online.

    Sono obbligata a presentarmi al lavoro? Sul mio posto di lavoro sono in contatto con molte persone.

    L'obbligo di presentarsi al lavoro è una faccenda da chiarire col datore di lavoro. I datori di lavoro a loro volta sono obbligati a garantire la distanza interpersonale di 1,5 m anche sul posto di lavoro e sfruttare al massimo la possibilità di svolgimento di lavoro da casa (homeoffice).

    Ho per via di legge il diritto allo svolgimento di lavoro da casa?

    In generale non c'è diritto allo svolgimento di lavoro da casa. Alcune aziende possono elaborare dei regolamenti aziendali e contrattare sulle tariffe.

    Posso andare a visitare i miei genitori e i miei nonni?

    Ognuno di noi è tenuto a limitare ad un minimo assoluto i contatti con familiari viventi al di fuori della propria abitazione. Per questo motivo consigliamo di andare a fare visita dai genitori e dai nonni soltanto se non autosufficienti, per esempio se hanno bisogno di aiuto per fare la spesa. Proprio per motivo della loro maggiore sensibilità a un possibile contagio, si consiglia di azzerare il loro rischio rinunciando a raduni pomeridiani prendendo una tazza di caffè insieme, ma di restare in contatto e conversando con loro tramite telefono o Skype.

    Posso andare a visitare il mio compagno di vita (se non sposati)?

    Si, le norme prevedono la possibilità di andare a visitare il proprio compagno, anche se non si è sposati. È permesso quindi frequentarsi e passeggiare insieme.

    Cosa accade in caso di oltraggio?

    Chi non rispetta dette regole andrà incontro a diverse sanzioni pecuniarie, che possono raggiungere un importo di 25000 €. Inoltre è punito ai sensi dell'art. 74 della legge Tedesca per la protezione dalle infezioni con una pena detentiva fino a 5 anni chiunque consapevolmente cagiona terzi mediante la diffusione del virus.

    22.03.2020

    Ore 21.00: la protezione civile Coronavirus amplifica l'assistenza d'emergenza in Baviera

    A causa della lotta contro il Coronavirus la protezione civile ha incrementato l'assistenza d'emergenza dei gruppi più colpiti. A partire da lunedì genitori che lavorano in strutture infermieristiche hanno il diritto all'assistenza d'emergenza per i propri figli a scuola, asilo nido e asilo, anche se lavora in una delle suddette strutture soltanto uno di loro, comunica il ministero di famiglia. Il ministero della cultura ribadisce, che le misure riguardano anche “tutti coloro impegnati a mantenere il funzionamento delle istituzioni”. Ciò vale anche per gli addetti alle pulizie e alle cucine in strutture ospedaliere, premesso che uno dei genitori interessati non possa prendersi cura dei propri figli a causa di necessità di servizio o aziendali, aggiunge il ministro bavarese di famiglia Carolina Trautner. Fino ad ora l'assistenza d'emergenza dei minori era garantita per i minori i cui genitori lavorano entrambi in settori dell'infrastruttura critica o in caso di famiglie monoparentali. Suggerimento informativo: Informazioni plurilingue si trovano anche sul sito Bayerische Sozialministerium (ministero degli affari sociali) e il Bayerische Gesundheitsministerium (ministero della sanità in Baviera)

    Anche i giovani in terapia intensiva

    Si comunicava che il rischio di un contagio con il Coronavirus sussistesse soltanto per anziani e persone con patologie. Ma adesso la malattia polmonare riesce a colpire in modo pesante anche i giovani, ribadisce il capo medico Prof. Dr. Med. Clemens Wendtner dell'ospedale di Monaco di Baviera Klinikum München Schwabing.

    Sempre più spesso e in aumento i giovani in rianimazione contagiati da Coronavirus. Questo fatto si è verificato in Italia e “sarà un fatto, che si verificherà anche in Germania. I pazienti più giovani con sintomi della malattia infettiva Covid-19 erano di appena venti anni” conferma il medico.

    Oltre a persone anziane e persone con patologie sono a rischio anche persone solitamente sane, ma con patologie polmonari, come ad esempio fumatori da molti anni e pazienti ammalati di asma, nonché contratti di diabetes e ipertensione arteriosa.

    Il periodo di incubazione, prima che si avvertono i sintomi da infezione, varia dai cinque giorni a due settimane. Per questo motivo il numero delle persone che hanno contratto il virus si raddoppia ogni tre giorni, se non si controsterza, ribadisce Wendtner. La fine dello stato d'emergenza non è ancora prevedibile. “Attualmente nessuno è seriamente capace di dire, fino a quando durerà lo stato d'emergenza”, aggiunge Wendtner che ritiene però realistica la durata di parecchi mesi, e cioè fino alla tarda estate.

    Ore 11:03: Stop alla disdetta dei contratti d'affitto per gli inquilini in crisi finanziarie

    Con un disegno di legge dei ministeri federali dei ministri di Giustizia, degli affari interni e dell'economia, presentato all'agenzia stampa tedesca (dpa), la risoluzione dei contratti di locazione non deve colpire gli inquilini insolventi a causa della crisi dovuta al Coronavirus. Il disegno di legge vale per i debiti da locazione per un periodo dal 1 di Aprile fino al 30 di Settembre 2020. In linea di principio resta invariato l'obbligo da parte degli inquilini al pagamento del canone. Anche altri debitori incapaci all'adempimento degli obblighi contrattuali, a causa della pandemia Coronavirus, non dovranno temere conseguenze legali. Per quanto riguarda i prestiti si pensa di regolamentare una dilazione di pagamento costituita.

    Ore 6:22: I cittadini bavaresi rispettano le norme restrittive e l'appello di stare in casa

    Dalla mezzanotte è entrato in vigore il divieto di uscire valido su tutto il territorio della Baviera, e i Bavaresi grosso modo si attengono a queste limitazioni. La polizia ha dovuto intervenire però in Svevia e provvedere all'allontanamento di diversi gruppi di giovani svevi, che si erano radunati festeggiando.

    È ancora permesso di visitare i membri della famiglia?

    Da ieri in tutta la Baviera è permesso di uscire dalla propria abitazione soltanto previa una “motivazione valida”. Per la cerchia familiare vale quanto segue: si possono visitare compagni di vita, anziani, ammalati o persone bisognose (viventi al di fuori di case di cura per anziani) nonché salvaguardare la custodia dei figli nel rispettivo ambiente privato.

    Inoltre sono permessi l'accompagnamento di persone bisognose e minorenni nonché l'assistenza di persone in agonia e funerali in una stretta cerchia familiare.

    21.03.2020

    Ore 16:03: il traffico ferroviario per il momento continua regolarmente

    Il traffico ferroviario al momento resta invariato dalle limitazioni relative all'emergenza contro il Corona virus, che limita la vita sociale. Secondo il ministro dei Trasporti Kerstin Schreyer (CSU) attualmente non è necessaria una drastica riduzione dei viaggi in treno: tuttavia si prega di iniziare un viaggio in treno soltanto per ragioni di stretta necessità. Già da alcuni giorni bus, treni e rete di trasporto hanno ridotto gli spostamenti allo stretto minimo necessario. La Deutsche Bahn (Ferrovie tedesche) agisce condiscendente ed offre ai suoi passeggeri la possibilità di spostare i viaggi previsti tra il 13 di Marzo e il 30 di Aprile e utilizzare in maniera flessibile i loro biglietti entro il 30 di Giugno per il tragitto prenotato. I passeggeri che a causa del Corona virus non hanno più intenzione di iniziare il loro viaggio otterranno per i biglietti acquisiti entro il 13.03.2020 per un viaggio entro il 30.04.2020 un voucher per il valore del biglietto a franco spese. Ciò vale anche per biglietti ridotti e offerte del tipo “Super Sparpreise” e “Sparpreise”.

    Ore 12.30: „Non si rinchiude la Baviera, ma si riduce la vita sociale e si arresta quasi a zero“

    In Baviera continuano ad aumentare i casi di contagio. Per questo motivo a partire dalla mezzanotte di oggi verrà limitato il diritto di libera circolazione, e il primo ministro bavarese Markus Söder in una conferenza stampa di venerdì pomeriggio proclama il coprifuoco e si rivolge alla popolazione lanciando a tutti l'appello di restare a casa.

    Cosa è permesso:

    Recarsi al lavoro, dal medico, fare acquisti di beni di prima necessità, esercitare attività sportive o passeggiare all'aperto, ma soltanto da soli, in famiglia o con gli animali domestici. Sono vietati aggruppamenti o assembramenti di persone. Sono permesse le visite dei figli da parte di genitori separati.

    Cosa è vietato:

    Visite in case di cura o residenze per anziani, escluso se si tratta di persone in punto di morte. Sono vietate le visite ospedaliere, tranne per i seguenti tre motivi: stretti parenti possono visitare pazienti terminali, bambini e partorenti o neonati. Restano chiusi parrucchieri, negozi di ferramenta o centri articoli per giardinaggio. Imprese di ristorazione possono fornire e vendere cibi e bevande solo “da portare via”. Inoltre Söder ha ribadito che c'è nessun motivo per eccessivi acquisti di approvvigionamento. Restano inoltre aperte le banche. I cittadini non necessitano di un permesso transitorio, come per esempio richiesto in Francia. La forze di polizia controlleranno per garantire l'osservanza delle restrizioni. Chi infrange le regole sarà colpito da notevoli ammende. Provvisoriamente le restrizioni hanno validità per il prossimi 14 giorni.

    20.03.2020

    Consigli giornalieri: Quali restrinzioni sono in vigore in Baviera?

    Attualmente in Baviera il divieto di uscire è in vigore nella Città di Mittenteich e nel distretto di Wunsiedel. In queste zone i cittadini possono uscire solo per fare degli acquisti importanti, per andare al lavoro e per aiutare persone bisognose. Il ministro-presidente bavarese Markus Söder ha lanciato un monito alla popolazione: Se i cittadini non rispettano le norme limitative: „Non ci resta che imporre il coprifuoco in tutta la Baviera“.

    Attualmente in Baviera sono in vigore le seguenti regole:

    • Divieto di assembramento: Eventi e raduni sono vietati nonché messe ed incontri nelle chiese, sinagoghe e moschee.
    • Restano chiusi i luoghi di intrattenimento: Musei, cinema, strutture sportive, bar e palestre.
    • Ristorazione è sottoposta a norme restrittive: Ristoranti e mense possono restare aperti solo dalle 6 ore alle 15.00 ore. Al di fuori di questi orari possono essere venduti alimenti da portare via o da consegnare a domicilio.
    • La vendita al dettaglio è sottoposta a norme restrittive: tutti i negozi devono restare chiusi eccetto: quelli di generi alimentari e di bevande, banche, farmacie, erboristerie, negozi di forniture mediche, negozi di ottica e di apparecchi acustici, filiali della Deutsche Post AG, negozi petshop, rifornimenti, lavanderie e il commercio online.
    • Parchi e zone verdi: le forze dell’ordine effettuano controlli se i visitatori rispettano le distanze di almeno un metro e mezzo.
    • Scuole, asili e asili nido: Restano chiusi fino al 19 Aprile. Misure eccezionali di sostegno sono previste solo per bambini i cui genitori sono impegnati „nell’ambito di infrastrutture critiche“, per esempio nel settore assistenziale e medico, nei supermercati, presso le forze dell’ordine o presso i vigili del fuoco.
    • Settore terziario e artigiani: Generalmente possono svolgere le loro attività, devono tuttavia rispettare nelle loro sedi una distanza di almeno un metro mezzo dai loro clienti.
    • Diritto di visita nelle cliniche e in case di cura per anziani: Per proteggere le persone anziane o coloro dal sistema immunitario debilitato, ogni paziente o ogni residente in una struttura per anziani può ricevere solo una visita al giorno per la durata di un’ora. Eccezioni sono ammesse in casi di emergenza o in casi di pazienti terminali.

    9.47 ore : In Baviera decedute 10 persone

    Secondo il ministro-presidente bavarese Markus Söder in Baviera le persone contagiate con il Coronavirus fino a giovedì sera erano 2282. Nel Libero Stato di Baviera sono decedute dieci persone. “I casi di contagio aumentano giornalmente e diventa sempre più difficile seguire la catena epidemiologica. Secondo l’ultima statistica sulle persone contagiate la Germania occupa il primo posto seguita dalla Corea del Sud”, ha affermato Söder nel suo discorso innanzi al Parlamento bavarese. Inoltre non ha escluso l’ipotesi di un divieto di uscita in tutta la Baviera. Allo stesso tempo Söder ha chiesto al governo federale di stanziare almeno 100 miliardi di Euro per attenuare le consegueze sull’economia del Paese causate dall’emergenza Coronavirus.

    19.03.2020

    16.17 ore: Divieto di uscire da casa a Mitterteich

    Secondo quanto comunicato nel corso di una conferenza stampa dall’amministratore distrettuale Wolfgang Lippert a Tirschenreuth, Mitterteich un comune dell'Alto Palatinato con circa 7000 abitanti ha registrato negli ultimi giorni un forte incremento di casi affetti da Corona Virus. Per questo motivo è stata emessa un’ordinanza che vieta l’uscita da casa fino al 2 Aprile. E’ possibile lasciare la propria abitazione solo per recarsi al lavoro, per fare degli acquisti, consultare un medico, portare fuori il cane o per aiutare persone bisognose. Il rispetto del divieto verrà controllato dalle forze dell’ordine. In caso di violazione subentrano sanzioni pecuniarie e pene detentive fino a due mesi di reclusione.

    12.05 ore: Coprifuoco: Nessun provvedimento del governo federale

    Il Ministero federale della Giustizia ha smentito voci secondo le quali il governo sarebbe pronto a decretare il coprifuoco in Germania. “Smentiamo tali voci prive di ogni fondamento”, ha dichiarato un portavoce del Ministero della Giustizia nel pomeriggio di mercoledì. Anche il Presidente dell’Organizzazione mondiale dei medici Frank Ulrich Montgomery si è dichiarato contrario a tale provvedimento. Non si posso chiudere scuole e asili nido fino alla fine dell’anno, ha affermato Montgomery - e sempre secondo Montgomery durerà almeno fino alla fine dell’anno prima di poter disporre di un vaccino. Poco prima il ministro-presidente del Nord-Reno Westfalia Armin Laschet non aveva escluso l’ipotesi di un coprifuoco nei prossimi mesi. Tuttavia, secondo Laschet, ognuno ha ancora la possibilità di impedire tale misura restando a casa e mantenendo le dovute distanze tra persone.

    Consiglio giornaliero: Posso ancora incontrare i miei amici?

    A causa del Corona Virus non si possono più frequentare scuole, cinema o teatri. Ognuno deve decidere se può ancora incontare i propri amici. La consiglio di ridurre al minimo i contatti sociali e di rallentare così la diffusione del virus è solo una misura preventiva – ossia prima di avvertire i primi sintomi. Alcuni esperti consigliano di comportarsi come se si avesse già contratto il virus. Ciò significa in caso di incertezza di non incontrarsi con gli amici.

    Se tuttavia fosse necessario, si consiglia di:

    • incontrarsi meglio all’aperto che in luoghi chiusi
    • frequentare meno persone possibile
    • frequentare sempre gli stessi amici e non di incontare ogni giorno persone differenti
    • lavarsi regolarmente le mani
    • non dare la mano, non baciare o dare abbracci
    • mantenere una distanza di almeno due metri
    • riflettere sulla possibilità di sostituire gli incontri tramite chiamate-chat o telefonate

    18.03.2020

    20.00 ore: La Germania vieta l’ingresso ai cittadini extra-comunitari

    Il Ministro degli Interni Horst Seehofer ha varato norme che limitano l‘ingresso ai cittadini extra-comunitari. Il divieto d’ingresso riguarda i viaggi aerei e navali internazionali che hanno inizio in paesi extra-comunitari. Si fanno eccezioni per cittadini di stati terzi (per esempio Norvegia, Svizzera, Gran Bretagna) in possesso di permesso di soggiorno a lunga scadenza in un Paese della Comunità Europea. Tale misura restrittiva si applica attualmente per 30 giorni.

    Ore 13:33 – Sospeso il servizio di Flixbus fino a nuovo avviso

    L'agenzia autocorriera Flixbus ha comunicato lo scorso martedì a Monaco, che sospenderà il servizio nazionale tedesco oltre a tutti i collegamenti transfrontalieri da e verso la Germania a partire dalla mezzanotte del 17 marzo 2020. I passeggeri verranno informati e avranno diritto al rimborso del prezzo totale dei biglietti acquisiti tramite un voucher senza costi di cancellazione. Il voucher verrà inviato all'indirizzo email specificato al momento della prenotazione. Anche l'autocorriera Blablabus sospenderà i transiti a partire da domani mattina. Questo provvedimento non ha validità per il servizio ridesharing Blablacar, che mette in contatto conducenti con posti liberi in auto. Inoltre è stato comunicato, che la piattaforma Blablacar “continua ad essere a disposizione di coloro, che sono assolutamente costretti a muoversi”.

    Ore 09:28 – Pregasi di chiamare le agenzie di collocamento soltanto in caso d'urgenza

    L'agenzia federale del lavoro “Bundesagentur für Arbeit (BA)” prega i loro clienti di limitare le loro chiamate agli uffici di collocamento e ai “Jobcenter” (centri di lavoro) soltanto in caso di emergenza. Non è necessario disdire gli appuntamenti fissati. Non si subiscono svantaggi, come ad esempio tagli ai pagamenti Hartz-IV, assicura l'agenzia federale del lavoro. Sospese per ora le date di scadenza in merito alle prestazioni.

    Ore 09:21 – Il governo federale emette avvisi di viaggio in tutto il mondo

    Il governo federale informa, che a causa della crisi dovuta all'incremento dei casi di contagio da Coronavirus non sono più consentiti viaggi all’estero per scopi turistici. Il Ministro degli esteri Heiko Maas lo ha dichiarato martedì a Berlino, comunica il dpa. Fino a quel momento l'ufficio esteri sconsigliava i viaggi all'estero per scopi turistici.

    Ore 08:56 – La casa automobilistica VW ferma la produzione a partire da sabato

    Per far fronte all'emergenza causata dal Coronavirus si ferma la produzione in gran parte delle case sparsi in Germania ed Europa. Il gruppo VW comunicherà in giornata, che nella maggior parte degli stabilimenti venerdì si effettuerà l'ultimo turno di produzione. Lo ha annunciato il consiglio aziendale in una nota rivolta ai loro dipendenti, comunicano concordemente le agenzie d'informazioni dpa e Reuters. Nei giorni precedenti anche negli stabilimenti tedeschi della casa VW si erano registrati i primi casi di positività al virus della malattia polmonare Covid-19.

    17.03.2020

    Ore 15.30: L'unione richiede misure restrittive ad ampio raggio

    Il governo federale propone ai Länder nella lotta contro la diffusione del Coronavirus la chiusura di numerosi negozi. Restano aperti per garantire l'approvvigionamento della popolazione i supermercati e i negozi di prodotti alimentari, come informa l'agenzia d'informazioni dpa dopo una riunione del Consiglio dei Ministri in merito all'emergenza Coronavirus, nonchè le farmacie, le parafarmacie, le banche e i rifornimenti di benzina. Un accordo tra i singoli Länder prevede inoltre per i ristoranti le chiusure alle ore 18.00 e l'apertura non prima delle ore 06.00. Le offerte di pernottamento sul territorio nazionale sono valide esclusivamente previa una stretta necessita e esclusi in assoluta per solo motivi turistici”. Non si celebrano Sante Messe di qualunque religione.

    Ore 10.16: In Baviera si allargano gli orari di apertura per i negozi di generi alimentari

    Per potere garantire l'approvvigionamento di generi alimentari di base ad altri prodotti elementari, la Baviera allarga gli orari di apertura di alcuni negozi: restano quindi aperti fino alle ore 22.00 nei giorni feriali e la domenica fino alle ore 18.00 supermercati, parafarmacie, farmacie, rifornimenti di benzina, banche ed alcuni singoli negozi.

    Ore 9.15: La Baviera esclama il servizio di protezione civile

    A partire da martedì restano chiusi bar, club, cinema, zoo e piscine. A partire da mercoledì limitati orari di apertura per negozi e ristoranti. Restano aperti le farmacie, i supermercati ed altri negozi di generi alimentari. Questa misura di protezione civile attualmente è valida per 14 giorni

    16.03.2020

    Ore 15.00: restrizioni della vita sociale in Baviera

    A causa dell'emergenza coronavirus la Baviera prevede di limitare gli orari di apertura per i negozi e la gastronomia. Inoltre sono previste anche misure, che sospendono le attività di bar, club, piscina o cinema. Questa notizia ha gla nostra redazione BR.

    15.03.2020

    💡 Come fare arrivare informazioni importanti a tutti i cittadini residenti in e oltre la Baviera? Tramite le nostre news ticker vogliamo raggiungere tutti coloro, che si informano più facilmente e in modo più differenziato nella loro madre lingua. Avete domande da fare? Mandate una Mail a @feedback@br24.de. Vi risponderemo noi del BR 24 e del Bayern 2 Notizbuch/Interkulturelles Magazin nonché i nostri corrispondenti su tutto il mondo.

    💡 Wie kommen wichtige Informationen zur Entwicklung in Bayern sicher bei allen im Freistaat und darüber hinaus an? Mit diesen Newstickern wollen wir die erreichen, die sich in ihrer Muttersprache leichter und differenzierter informieren. Sie haben Fragen? Mailen Sie uns @feedback@br24.de. Wir – BR24 und das Bayern 2 Notizbuch/Interkulturelles Magazin sowie unsere Korrespondenten in aller Welt – kümmern uns.